Marmo di lasa

Il Marmo di Lasa è uno dei più pregiati e conosciuti in tutto il Mondo. Il suo particolare colore bianco traslucido, senza venature, è molto amato da scultori e architetti che realizzano opere meravigliose in tutto il Mondo. La sua età viene stimata a ca. Diversamente da altri tipi di marmo, quello di Lasa resiste al gelo e alle intemperie, e neppure il sale antigelo è . Acqua Bianca, Tarneller, Parete .

Oltre ad essere purissimo, questo marmo è anche particolarmente duro e resistente, anche alle intemperie. Il purissimo marmo di Lasa in Alto Adige è famoso in tutto il mondo. Per secoli è stato impiegato in tutta Europa per la realizzazione di pregiatissime strutture architettoniche, come ad esempio quelle a . Alle terme di Merano accanto ad erbe aromatiche e fieno, pino mugo e siero di latte, mela e uva, lana e la recentissima stella alpina, arriva anche anche il pregiato “oro bianco” della Val Venosta.

Il marmo di Lasa è una pietra. La polvere di marmo verrà impiegato nel peeling . Val di Lasa e più precisamente .

In milioni di anni è cresciuto, il marmo di Lasa. Il Bianco Lasa è un marmo bianco, con venature di color giallo-oro, utilizzato per dare valore e pregio agli oggetti realizzati con esso. Ideale per ornamenti, è un marmo di primissimo livello internazionale.

Può essere indicato anche per bagni, salotti e scale. Si tratta del cosiddetto piano inclinato utilizzato per il trasporto a valle dei blocchi marmo. Con il nome marmo di Lasa si intende , . Il comune di Lasa in Val Venosta è conosciuto come il paese del marmo. Qui da tempo viene estratto marmo bianchissimo.

Quindi prosegue su una ferrovia quasi pianeggiante fino al punto di partenza di una funicolare – la prima del genere al mondo – che lo trasporta 5metri più a valle. I blocchi marmiferi vengono infine scaricati nel deposito accanto alla Ferrovia della Val Venosta. Infine visiteremo la fabbrica di marmo di Lasa , dove la pietra viene tagliata in plotte e inviata in . Viene prevalentemente utilizzato nella costruzione di chiese e nella scultura, ma è stato anche utilizzato nella nuova stazione della metropolitana di Ground Zero a New York.

La preziosa roccia calcarea metamorfica proviene dal fianco . Lo si estrae dal Monte Jenn nella valle di Lasa presso Lasa. La definizione “ Marmo di Lasa ” di questa roccia per lungo tempo conosciuta come “ marmo tirolese” o “venostano”, iniziò ad imporsi alla metà del XIX secolo. Chiamato anche “Il Dritto”, .

Le pietre sono prodotti naturali. Venature e variazioni di colore sono normali e rappresentano una caratterista ma non un difetto se posati con professionalità. Un trattamento depurativo molto delicato è quello alla mela e polvere di marmo di Lasa , che permette una profonda pulizia e la rimozione di cellule morte, per .